Calvizie. Il trapianto di capelli in Turchia come soluzione

Ogni individuo perde in media 100 capelli ogni giorno. Questo fenomeno è fisiologico e non deve farci preoccupare eccessivamente. Quando però si nota che il numero di capelli in caduta aumenta considerevolmente e supera di gran lunga quello dei capelli in crescita, allora è opportuno rivolgersi immediatamente a uno specialista, il tricologo.

La caduta dei capelli è una condizione molto comune, che colpisce uomini e, al contrario di quanto si possa pensare, anche donne in altissime percentuali. Il mondo scientifico si è adoperato per secoli al fine di trovare una soluzione efficace contro la calvizie. I farmaci disponibili sul mercato possono ridurre e rallentare la caduta, ma combattere contro la genetica è impossibile.

Il trapianto di capelli rappresenta la soluzione più efficace per riappropriarsi della propria immagine ormai persa a causa della calvizie. La Turchia rappresenta uno dei paesi precursori in ambito tricologico. Alcuni tra i chirurghi della calvizie maggiormente accreditati e riconosciuti a livello internazionale operano nelle principali cliniche del paese.

Nella sua clinica di Istanbul, il Dott. Tayfun Oguzoglu offre trapianti di capelli a pazienti provenienti da tutto il mondo utilizzando le più innovative tecniche esistenti, nate e sviluppate grazie a decenni di studi e ricerche. Approfondimenti su: https://www.trapiantocapelliturchia-tayfun.com/

Come funziona il trapianto di capelli?

Il trapianto di capelli è un’operazione chirurgica che consiste nell’estrazione delle unità follicolari dalla zona posteriore del cuoio capelluto, dove i capelli sono mantenuti poiché non sono intaccati dagli ormoni androgeni responsabili della caduta, e nel loro inserimento nelle aree glabre dello scalpo.

L’obiettivo è donare un look più folto e giovane allo scalpo del paziente affetto da caduta di capelli o diradamento.

Quali sono le tecniche di trapianto di capelli?

Le tecniche di prelievo delle unità follicolari si distinguono in:

  • Tecnica Strip: il chirurgo preleva una losanga di pelle dalla zona occipitale dello scalpo e da questa preleva le unità follicolari necessarie. La ferita è suturata e, se ben eseguita, sarà camuffata dai capelli circostanti. Le unità follicolari saranno poi singolarmente estratte dalla striscia di pelle, ripulite e inserite in incisioni precedentemente eseguite dal personale specializzato.
  • Tecnica FUE: il prelievo delle singole unità follicolari avviene direttamente dal cuoio capelluto tramite l’ausilio di uno strumento particolare definito punch. Questo metodo permette di evitare la formazione di una lunga cicatrice e, se eseguito da mani esperte, non causerà alcun esito cicatriziale visibile. Le fasi successive del trapianto sono le stesse della tecnica Strip: le unità follicolari sono pulite e innestate nelle aree glabre del cuoio capelluto.

L’importanza della scelta della clinica

Il numero delle cliniche specializzate in trapianto di capelli cresce di anno in anno data la sempre più alta domanda da parte del pubblico. Tuttavia, purtroppo, è molto semplice imbattersi in personale non opportunamente formato, le cui abilità scadenti possono mettere a repentaglio la sicurezza e la salute del paziente.

Il Dott. Tayfun Oguzoglu raccomanda l’importanza di effettuare accurate ricerche prima di sottoporsi all’operazione. Membro dell’ISHRS (International Society of Hair Restoration Surgery) si adopera per mettere in guardia i pazienti riguardo ai rischi della chirurgia e all’importanza della scelta di una clinica che operi nel rispetto delle rigide normative vigenti, con lo scopo di tutelare la salute di ogni individuo e la resa estetica del trapianto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *